Tableau de mariage: consigli pratici e originali

Tableau de mariage: consigli pratici e originali

Se volete avere sotto controllo ogni aspetto della vostra cerimonia nuziale non potrete fare a meno del Tableau de Mariage. Lo avrete già visto nei matrimoni di parenti e amici, perché si tratta di un oggetto di gran moda, ma da alcuni anni in forma rivisitata.
Si tratta di un
tabellone o qualcosa di simile, decorato, a volte romantico, a volte coloratissimo, in cui sono segnati i nomi degli invitati, il posto a loro assegnato e il nome o numero di tavolo.

tableau costellazioni

Si tratta di un’idea molto efficace per mantenere l’ordine all’interno della sala e non creare confusione durante il banchetto, ma ovviamente anche per togliere dall’imbarazzo gli invitati che non saprebbero a che tavolo sedersi. Allo stesso tempo è un modo per introdurre il tema del ricevimento, nel caso ci fosse come sopra, o raccontare le passioni degli sposi, svelare il loro lato artistico e mostrare una parte nascosta delle loro personalità.

Il lato pratico del tableau de mariage

In fase di preparazione del ricevimento, a un certo punto arriverà il momento di progettare, disegnare e creare il vostro tableau, ma andiamo per gradi.

La funzione principale di questo meraviglioso oggetto è di indicare agli invitati il proprio posto a sedere, quindi sarà fondamentale avere una lista ufficiale e completa di tutti gli invitati che hanno confermato la loro partecipazione. Questa lista vi servirà per tempo, e non solo per la redazione del tableau, ma anche e soprattutto per comunicare al catering o alla location il numero esatto di coperti, la disposizione dei tavoli e la divisione dei commensali.

tableau in legno

Se avrete la possibilità di utilizzare tavoli rotondi (i più indicati per il matrimonio, in modo da dare armonia e lo stesso spazio a ogni ospite) ricordate che il numero massimo di posti a sedere sarà di 12. Se, invece, utilizzerete tavoli rettangolari avrete quasi infinite possibilità di disposizione degli invitati (ricordate Tetris?) e non avrete un numero minimo, ma in alcuni casi potrebbe risultare tutto un po’ più scomodo.

Tableau de mariage: consigli pratici e originali

Dove posizionare gli invitati?

La disposizione degli ospiti tra i vari tavoli non è una scienza esatta, tuttavia ci sentiamo di dare alcuni consigli, sulla base delle esperienze ben riuscite.

Ricordate di avere un occhio di riguardo per gli invitati soli, quelli cioè che si trovano felicemente al vostro matrimonio perché vostri cari amici, ma che non conoscono gli altri ospiti. Non piazzateli vicino all’anziana zia che gli racconterà di quanto fossero belli i vecchi tempi per tutto il pasto, ma date loro una posizione di riguardo.

tavoli rotondi ricevimento matrimonio

Scegliete una filosofia di divisione e perseguitela.
Potreste suddividere gli ospiti sulla base dell’età, tenendo vicini tra loro i più giovani da una parte e i più grandi dall’altra, dando maggiori occasioni di socializzazione. Potreste anche scegliere la classica suddivisione per famiglie, stando attenti al numero di persone da inserire in un singolo tavolo. In alternativa, potreste anche mixare tra loro gli invitati dello sposo e quelli della sposa, togliendo un po’ tutti dalla zona di confort, ma potendo anche far nascere qualche amicizia.
le (4) stagioni del matrimonio
Come ultimo consiglio, ma non per importanza, chiedete ai vostri invitati se osservano un qualche particolare regime alimentare (vegani, vegetariani), o se qualcuno ha una particolare allergia o intolleranza alimentare. Questo vi sarà molto utile.

Una volta risolto il puzzle, non vi resterà che prendere carta e penna e creare la lista completa e definitiva. Questa verrà comunicata al catering per la disposizione di tavoli, sedie e mise en place, e fate attenzione a fornire anche la lista delle particolarità alimentari dei vostri ospiti, per proporre un menù alternativo, e sapere per tempo a quale invitato servirlo.

tableau appeso

Il lato artistico del tableau de mariage

Ultimata la creazione della lista, inizierà la parte più creativa. Negli ultimi anni abbiamo visto dei bellissimi tableau per il matrimonio e trovare idee interessanti per crearne uno bellissimo, e che rispecchi la vostra personalità, non è una missione impossibile.
Se il vostro matrimonio ha un tema dominante, fate in modo che anche il tableau sia coerente con il design della sala e degli allestimenti. Abbiamo già parlato del matrimonio boho chic, ad esempio, che può darvi vari spunti per la creazione di questo oggetto, con elementi naturali e caratteri per i testi molto eleganti e corsivi.

Date libero sfogo alla vostra creatività: scegliete materiali e oggetti fuori dal comune, colori pastello, naturali, e decorazioni che risaltino. L’obiettivo è di raccontare le vostre passioni, la vostra personalità e la vostra sensibilità, anche artistica.

tableau albero

Non è detto che si debba realizzare un tableau de mariage con la tipica forma, potreste anche scegliere di creare una composizione con oggetti particolari, nastri pendenti, rami o fiori colorati, fiocchi e ghirlande.

C’è chi ha voluto usare oggetti della quotidianità, come uno specchio, o delle vecchie valigie (magari per un matrimonio a tema viaggi). Insomma, tutto è concesso.

 Altre idee creative

Per i nomi dei tavoli, il consiglio è quello di non limitarsi a semplici numeri, ma di sfogare la creatività. Per un matrimonio a tema cinema, ad esempio, potreste assegnare ai tavoli nomi di film di culto, o attrici e a attori, oppure nomi di canzoni e dischi celebri nel caso siate amanti della buona musica.

Altri consigli? L’arte e i nomi dei quadri più belli; la chimica e i nomi degli elementi della tavola periodica; la geologia e i nomi di minerali o gemme preziose; il mondo animale e le specie preferite. Scegliete la vostra passione condivisa e usatela per dare un senso alle parole scritte sul tableau de mariage. Il tavolo stesso, in questo modo, avrà un tema e potreste sceglierlo anche in base al carattere di chi vi siederà.

matrimonio tema mare

A questo punto, anche i segnaposti possono avere un collegamento con tutto questo, e potreste decidere anche di tematizzare i vostri centrotavola con le varie caratteristiche del tema scelto. Per rendere l’esperienza ancora più appassionante potreste scrivere alcune righe descrittive per ogni tavolo da far leggere agli invitati al momento di sedersi, e magari far partire qualche interessante conversazione.