Matrimonio vintage: le 5+1 regole da seguire per organizzarne uno perfetto

Matrimonio vintage: le 5+1 regole da seguire per organizzarne uno perfetto

La modernità rende quasi tutto più comodo e automatizzato, ma a volte ci toglie il fiato con la sua frenetica velocità, dettata da ritmi a dir poco stressanti. Forse per questo, da qualche anno, c’è la riscoperta di elementi del passato, sia dal punto di vista estetico che da quello dei valori umani e dei sentimenti. Anche il mondo wedding sta tornando indietro nel tempo per la gioia delle spose e degli sposi più hipster, e perché no, anche di mamme e papà più nostalgici, con il matrimonio vintage.

coppia matrimonio vintage

La moda del vintage, infatti, nasce un po’ per nostalgia, un po’ per la necessità di recuperare vecchi oggetti e materiali, ma ha fatto la fortuna di tantissimi operatori che sul mercato hanno iniziato a commerciare “vecchie cianfrusaglie” rimesse a nuovo. A dirla tutta, è nato anche un mercato parallelo, meno romantico, di produttori di nuovissimi vecchi oggetti, che prendono ispirazione da quelli originali, ma senza conservarne la stessa magia.
 
Se volete realizzare un matrimonio vintage dovete conoscerne le regole ed essere sicuri di fare le scelte giuste per rendere il giorno più importante della vostra vita perfetto, e i vostri invitati felici e immersi in una magica atmosfera d’altri tempi.

1. La location è vintage?

Sembrerà banale, ma è necessario ricordarlo a chi ha le idee un po’ confuse: non si può realizzare un matrimonio vintage in un ultramoderno resort cittadino. Vintage è una parola che richiama gli ottimi vini invecchiati, più precisamente d’annata. Per questo la scelta della location in cui avrà luogo il ricevimento va fatta seguendo un unico dettame: deve ricordarci la bellezza del passato.
 location vintage
 
Molto spesso il concetto di vintage è legato esteticamente al mondo rurale (delle vigne, appunto) e, per questo, la location ideale di un matrimonio di questo tipo è immersa nella natura, possibilmente in campagna, mantenendo alto il livello di eleganza, ma riuscendo a bilanciarlo con la leggerezza e l’atmosfera del passato. Una villa storica, un’antica masseria ristrutturata o – se il budget ve lo consente – un castello, vicino a boschetti di quercia o a uliveti/vigneti, o a un romantico lago, saranno il primo ed essenziale tassello per un matrimonio vintage perfetto.

2. La sposa e lo sposo sono vintage?

Inutile dire che il look degli sposi deve rispettare regole ben precise e attingere dalla moda del passato per essere perfettamente in linea con il matrimonio vintage. Ci sono piccoli atelier artigianali che si stanno specializzando nella realizzazione di abiti da cerimonia e matrimonio vintage, attraverso l’utilizzo di materiali come il tulle, pizzi e merletti per la sposa e cotone e lana per lo sposo. Gli abiti più fedeli alla filosofia del vintage, però, sono quelli che vengono direttamente dal passato, e stilisti e sarti lavorano su di essi per renderli nuovamente vestibili e su misura.
Ecco perché una sposa e uno sposo vintage potrebbero anche decidere di indossare gli abiti appartenuti ai propri genitori o addirittura dei nonni, sapientemente ritoccati da professionisti del settore e resi ancora più belli per un romantico passaggio tra generazioni.
Per la sposa è possibile adottare varie strategie e, ad esempio, una gonna corta e senza lunghi strascichi è meno regale ma molto chic. Nastri e ghirlande bianche trai capelli ricordano gli anni 30’, e un trucco che mette in risalto le labbra ricorda i 50’. L’utilizzo di lunghi guanti bianchi o cappelli old style completerà il look dal sapore antico per una sposa elegante e originale.
sposa con abito vintage

Lo sposo vintage, invece, deve ricordare che sono banditi abiti luccicanti, ma è necessario vestire abiti con tonalità quasi pastello, possibilmente chiare, come a richiamare che i matrimoni di un tempo venivano celebrati quasi esclusivamente di giorno e, di conseguenza, non si vedevano spesso abiti da sera e smoking; molto belli da vedere e da indossare sono i panciotti o le bretelle, ed è concessa una barba ben curata. Per essere ancora più impeccabili si consiglia un orologio da taschino.

sposo vintage

3. Vintage = legno ovunque

Il tema scelto dagli sposi per il matrimonio si vede dai piccoli particolari e per questo gli addobbi assumono grande importanza. Il vintage, nell’iconografia di tante persone, è rappresentato bene dalla presenza di oggetti antichi: cofanetti, casse e insegne di legno, bottiglie e barattoli dalle strane forme, botti, quadretti, corde, macchine da scrivere e porta candele.
Il colore del legno la fa da padrone e diventa predominante. Piccole scatole di legno possono essere utilizzate per contenere le bomboniere o come segnaposto personalizzati per gli ospiti più importanti.
legno per matrimonio

4. Anche il menù deve essere vintage?

Perché l’intero ricevimento possa rievocare le giuste sensazioni ed emozioni, è necessario avere una cura speciale anche per il menù nuziale. Meglio evitare cibi esotici e preparazioni complesse, ma creare un menù vintage per un matrimonio vintage non significa tornare in dietro nel tempo a tutti i costi. I sapori e la cucina sono elementi che mutano in continuazione e con essi la bravura dei professionisti della cucina, che da qualche anno a questa parte sono ancora più creativi.
location vintage all'aperto e colorata

Se avete preferenze sugli ingredienti fatele presenti allo chef e comunicategli anche la
scelta del tema vintage: sarà lui a darvi i consigli migliori per ottenere un menù perfetto, con il giusto mix tra ingredienti naturali, classici e innovazione.
A fine pasto, concedete a voi stessi e ai vostri invitati un elegante e vintage angolo cubano a base di rum agricolo di alta qualità, cioccolata fondente e sigari Avana, prima di gustare la torta nuziale, bianca, elegante e d’altri tempi.

5. Musica e intrattenimento d’altri tempi

Il momento più divertente di una cerimonia è quello scandito dai ritmi sfrenati della musica, e questo vale anche per un matrimonio vintage! Le coppie amanti di questo stile, con molta probabilità, si saranno avvicinate al vintage grazie alla musica, e a essa daranno sicuramente grande attenzione. Gli amanti degli anni 50’ sceglieranno una band swing o rockabilly, chi vorrà andare ancora più indietro nel tempo sceglierà il jazz, chi invece vorrà accontentare l’orecchio di più invitati possibile chiederà alla propria band di riprodurre canzoni di tutte le decadi, purché non si vada oltre gli anni ’90.
intrattenimento matrimonio vintage

Un’altra idea divertente per allietare gli invitati e al contempo conservare simpatici ricordi del proprio giorno speciale è il photo booth, molto di moda negli ultimi tempi, e personalizzabile in tanti modi grazie all’utilizzo di accessori a tema.

L’amore per il passato non deve offuscare l’amore della coppia

L’ultima regola coincide con l’approccio che va utilizzato nell’organizzare questo elegante e giocoso tema per il vostro matrimonio. Nulla dovrà distogliere l’attenzione dai veri protagonisti di questa importante celebrazione, che siete voi. Per questo motivo è necessario evitare ogni eccesso e dare a ogni singolo particolare l’attenzione dovuta, senza snaturare la vostra personalità, per dare vita a un perfetto matrimonio vintage!