Arredo: 4 Consigli per (ri)dare vita al vostro nido d’amore

Arredo: 4 Consigli per (ri)dare vita al vostro nido d'amore

Che vi siate già sposati o che al grande passo manchi poco, non fa molta differenza: condividere il nido d’amore è una questione importante, perché gli spazi da vivere insieme sono… Tutti e ovunque! Così come lo sono i mobili. Potrete aver deciso o decidere di acquistarne di nuovi, ma c’è la possibilità che ognuno di voi voglia portare qualcosa dalla propria casa di origine, oppure vi viene un po’ difficile pensare di rinnovare tutto il vostro arredo. Come fare, allora? Don’t worry, ci pensiamo noi a darvi qualche consiglio, mentre a voi non resta che mettervi comodi sul vostro bel divano e leggere. E magari iniziare a progettare!

Interni d'arredo 2021: cosa va di moda per il prossimo anno? 5

Per molti, trasferirsi viene vissuta come una scusa per buttarsi a capofitto nel mondo del design d’arredo: in fin dei conti, avere nuovi spazi a disposizione per dare sfogo alla propria creatività sono non solo i momenti migliori, ma anche i posti perfetti per provare alcuni degli stili e dei trend che li hanno conquistati da un po’. Inoltre, è risaputo che nuovi ambienti necessitano di un tocco personale per diventare accoglienti e confortevoli. Così come è noto a tutti che, per dare nuova vita alla propria abitazione, si decide di regalare una ventata di aria fresca al proprio arredo.

Tuttavia, non sempre è possibile pensare a un arredo totalmente nuovo, perciò ogni tanto è meglio capire come incorporare dei mobili già a disposizione in una casa o in un arredamento nuovi.

Se siete preoccupati di non riuscire a dare vita ad un arredo armonioso, sappiate che non dovete esserlo! Come già detto, in questo articolo vi daremo qualche dritta per riuscire a mettere in accordo i vostri mobili e, soprattutto, i vostri gusti!

Nel caso ve lo steste chiedendo, la risposta è sì: tutto ciò che leggerete potrete applicarlo anche ai vostri spazi esterni.

Caso 1: stessa casa, stessi mobili. Pensate a una nuova disposizione

Questo potrebbe essere il punto più difficile da mettere in pratica: avete il vostro divano posizionato lì, al centro della stanza o accanto alla finestra, da un bel po’ di tempo e vi sembrerebbe un po’ strano pensarlo da un’altra parte. Ad ogni modo, pensare a una nuova disposizione del vostro arredamento vi permette di trovare nuove configurazioni che possano sposarsi bene con la vostra casa (ma ciò vale lo stesso nel caso di una nuova abitazione: pensare attentamente ai suoi spazi e al placement del vostro arredo potrà aiutarvi a ottimizzare la metratura a vostra disposizione e a valutare la quantità di mobili nuovi o già in vostro possesso).

Per poter iniziare, è importante che la vostra mente sia aperta: osservate con occhi nuovi la vostra casa e capite quale dovrebbe essere il punto focale di ogni stanza e ambiente. Mentalmente, arredate la stanza con quello che realmente avete e provate a immaginarlo in una nuova disposizione in modo che attiri l’occhio là dove volete venga attratto. In questo modo potrete anche capire cosa volete o di cosa avete bisogno di nuovo.

Una volta che avrete deciso, prendete le misure per assicurarvi che ogni pezzo d’arredo rientri al suo posto e poi precedete a livello pratico. Questo vuol dire che è ora di far muovere i vostri mobili, ricordando però che l’estetica deve andare di pari passo con la funzionalità!

Stesso discorso se vi affidate ad esperti del settore: accogliete tutte le loro indicazioni e lavorate insieme per la buona riuscita del progetto.

Tutto questo lavoro non avrà buoni effetti solo sull’aspetto finale della stanza o della casa tutta, perché questa riorganizzazione ha un altro aspetto positivo: il divertimento nel posizionare e riposizionare i vostri mobili, un po’ come se faceste un nuovo gioco, sia mentale che fisico!

Caso 2: qualsiasi sia la vostra casa, date nuova vita ai vostri “vecchi” pezzi (col Fai da Te)

Uno dei modi più facili di far sembrare un ambiente coerente con il suo arredo è quello di assicurarsi che il design dei vari elementi si incontri con un determinato stile. Comunque sia, quando cercate di coordinare dei pezzi un po’ diversi tra di loro potrebbero non darvi subito il risultato che cercate: delle volte c’è bisogno di un po’ di lavoro di ricerca da parte vostra.

La chiave del successo di qualsiasi progetto Fai da Te è, infatti, proprio la ricerca. Una volta capito quale elemento va in una determinata stanza, date un’occhiata ad alcuni design inspiration che possano simulare un risultato che vi piace. Da lì, via con i tutorial – se necessario – che vi mostrino come ricreare l’aspetto che state ricercando.

Ricordate, tuttavia, che la pazienza è la chiave di tutto. Prendetevi il vostro tempo e seguite attentamente i vari passaggi. Un po’ più di energia e di tempo spesi adesso vi aiuteranno a raggiungere un risultato che sia maggiormente in linea con quello che volete ottenere.

Ambienti in armonia che attirino lo sguardo

Tenete sempre a mente che l’arredo non è l’unica cosa che conta nell’interior design. Ci sono tantissimi altri elementi in campo che giocano nel risultato finale. Anche se l’arredamento che avete scelto non risulta perfetto così come lo avevate immaginato, potete sempre usare degli elementi su cui far porre l’attenzione che si combinino bene tra loro come leganti dell’insieme.

divano con parete malva

Nel caso di questo divano, delinabile in qualsiasi stile, l’attenzione viene posta in primis sui cuscini che, insieme alla parete e agli oggetti sulla destra danno, all’insieme un tocco moderno di anni ’60.

Su qualunque stanza stiate lavorando, ricordate di usare elementi coordina(n)ti come tessuti, decorazioni murarie e oggetti in stile décor, un po’ come nella foto sopra, per riallacciarvi al design che avete scelto.

Se vi rendete conto che per completare il design pensato avete bisogno di nuovi acquisti, ancora meglio: in questo modo aggiungerete quel tocco di novità al tutto! La regola è sempre quella: scegliete qualcosa sui cui far porre lo sguardo per regalare un impatto visivo all’ambiente e fatelo con pazienza, dopo una ricerca accurata.

Accogliete le idee eclettiche

Se siete intenzionati a esplorare quel lato meno tradizionale dell’interior design, uno stile eclettico è un ottimo modo per dare risultati diversi che si sposano comunque bene tra loro, alle vostre stanze. Ci sono giusto un paio di accorgimenti da tenere a mente per fare sì che tutto ciò funzioni perfettamente.

In questo caso, per iniziare bene è essenziale una buona disposizione: dal momento che non tutti gli elementi fanno pendant, il loro ruolo in quanto insieme deve essere immediatamente identificabile. Perciò, nella fattispecie, meno è meglio! Dunque, concentratevi su quegli oggetti che hanno una funzione specifica. Dopodiché, usate la razionalità e la simmetria per assicurarvi che il risultato sia piacevole alla vista.

L’altro fattore chiave per un perfetto stile eclettico è il colore guida, ossia quello che vi servirà come filo conduttore per il vostro design. E, ancora una volta, ecco che entrano in gioco gli elementi che volete focalizzino l’attenzione. Scegliete quegli oggetti e che quegli accessori che sono simili nella gamma e nella tonalità, così che i vostri mobili diventino un altro punto focale invece che un’altra distrazione.

Trasferirsi non deve farvi spaventare, pensando che sia necessario spendere moltissimi soldi. Come vi abbiamo spiegato, è possibile incorporare nuovi elementi in un arredo che avete già. Tutto quello che serve sono un po’ di immaginazione e di sguardo al futuro – per evitare che il vostro arredamento vi stanchi dopo poco tempo. Inoltre, ricordate che questa attività di spostamenti, acquisti, intuizione sarà un modo in più per confrontarvi e passare del buon tempo con il vostro lui/la vostra lei!